Laboratori didattici

ZooEducazione

ZooEducazione


Ai giorni nostri lo zoo non è più solo il luogo dove poter osservare animali, in certi casi anche molto rari, ma assume estrema importanza nella divulgazione delle informazioni sulle problematiche legate alla conservazione della biodiversità e sulle strategie per proteggere l’ambiente. ZooEDUCAZIONE è un progetto didattico, rivolto a grandi e piccini, che svolge un ruolo fondamentale nella vita del parco. Con la collaborazione dei nostri amici animali, grazie allo staff didattico sarà possibile, con un linguaggio tutto nuovo basato “sull’imparare facendo”, entrare più affondo nel fantastico mondo della natura. Per questo, il parco propone un programma didattico rivolto sia al mondo della scuola, sia ai visitatori che tutti i giorni vengono nella nostra realtà.

pdfGli elefanti

Proboscidati recenti e i loro rapporti di parentela.

SCARICA IL PROGRAMMA DIDATTICO

Far conoscere ai bambini il mondo della Natura dovrebbe essere considerato uno degli eventi più importanti della loro vita

Thomas Berry

Per scuole e gruppi: i laboratori didattici

Lo zoo in una mano.

Scuola dell’infanzia, bambini a partire dai tre anni
Gli animali selvatici hanno da sempre suscitato interesse e fascino nell’animo umano. Questi, troppo spesso, non ricevono però il giusto trattamento in relazione alla loro specie d’appartenenza, condizione che va inevitabilmente a minare la loro condizione di benessere. Per tale motivo, il laboratorio “Lo Zoo in una mano” ha lo scopo di far conoscere fin dalla tenera età il mondo degli animali da vicino. Grazie ai nostri amici animali avremo la possibilità di avvicinarci al Regno Animale in un modo tutto nuovo. I protagonisti di quest’avventura saranno serpenti, uccelli rapaci, giraffe, conigli e tartarughe.

Il bosco incantato

Scuola primaria
Perché lavorare su un’attività legata al bosco? La risposta è molto semplice… Ai giorni nostri, presi dalla frenesia della quotidianità, con le città che si espandono a scapito delle aree verdi, diventa sempre più raro, ma ancor più necessario passare quanto più tempo possibile immersi nella natura, magari in bosco di castagni, o in una faggeta, o perché no, tra querce secolari…e scoprire i misteri che avvolgono questi ambienti ed i loro abitanti. Da sempre il bosco, è l’anima di fiabe, miti e leggende. È importante imparare ad amarlo per poterlo preservare…è così grande e forte con i suoi alberi e gli animali, e tanti secoli di storia dietro, ma è anche così fragile da essere sempre più in pericolo. Questo amore deve passare dalla conoscenza e dall’esperienza vissuta, dalla scoperta delle forme di vita che lo abitano. Attraverso l’utilizzo di schede, reperti e campioni biologici, animali dal vivo, sotto un bosco di ulivi e querce secolari, si punta a far vivere un’esperienza ai bambini, i quali, nel ruolo di “investigatori della natura”, scopriranno il fantastico mondo del bosco.

A caccia del tesoro

Scuola primaria
Perché scegliere una caccia al tesoro? ...
Perché è un gioco grazie al quale il bambino impara divertendosi: accrescerà infatti le sue conoscenze del Regno Animale ed imparerà a collaborare con i compagni e con l’educatore, ampliando inoltre la sicurezza in sé stesso. Tutto ciò in un ambiente rilassato e giocoso. La caccia al tesoro dello Zoo d’Abruzzo si svolge a tappe ed è adatto ai bambini della scuola primaria. Ad ogni recinto i nostri educatori leggeranno ai bambini indovinelli e filastrocche riguardanti gli animali del Parco. Per un indovinello indovinato ci sarà uno spostamento verso l’animale successivo, oggetto dell’indovinello stesso. Questa caccia al tesoro non è una gara a tempo e non nasce per creare competizione tra i bambini, ma è un’attività che mira a sviluppare in loro intuito, divertimento e coesione. Il gioco si svolgerà infatti in una o più squadre (in dipendenza del numero di bambini presenti), senza indurre i gruppi ad arrivare per primi al “tesoro”: TUTTI i bambini riceveranno il loro tesoro finale!

Visita guidata

Scuola primaria, secondaria e gruppi organizzati
Durante la visita guidata del Parco grandi e piccini potranno imparare divertendosi, osservando gli animali ed ascoltando tante curiosità su di loro. I nostri educatori sapranno adeguare il linguaggio ed i temi trattati in base all’età del gruppo, perché imparare divertendosi è meglio! Inoltre si mira a rendere consapevoli i visitatori delle minacce che la biodiversità, ed in particolare alcune specie di grandi Mammiferi, corrono a causa della trasformazione degli habitat e l’aumento della popolazione umana a livello planetario. L’uomo ha già in epoca antichissima portato all’estinzione tantissime forme di vita. Si trattava di grandi mammiferi e uccelli utilizzati come cibo o considerati pericolosi, oppure di specie insulari che non conoscevano l’uomo. L’ultimo esemplare del bue selvatico, progenitore dei nostri bovini domestici, fu ucciso in Polonia nel 1600. Con la Rivoluzione industriale e lo sviluppo delle armi da fuoco, molte specie delle regioni colonizzate dagli europei sono state decimate per poi estinguersi totalmente. E’ il caso di una particolare zebra dell’Africa meridionale, il Quagga, estinta intorno al 1830. Per alcune specie, come l’Orice dalle corna a sciabola e il Cavallo di Prezewalski, gli zoo hanno rappresentato l’unica via per scampare all’estinzione totale. Oggi gli zoo continuano a gestire le popolazioni animali quali possibili riserve genetiche, ma nel contempo supportano la conservazione in natura ed educano l’opinione pubblica al rispetto della biodiversità. Durante il percorso all’interno del parco si evidenzia come l’uomo ha già causato l’erosione genetica di molte popolazioni di grandi Mammiferi, con particolare enfasi sull’elefante asiatico Elephas maximus e il rinoceronte bianco Ceratotherium simum. Questo è un problema anche italiano; dinanzi al settore pinnipedi dello Zoo si farà riferimento quasi completa estinzione della foca monaca del Mediterraneo Monachus monachus e ai timidi tentativi di ricolonizzazione in corso lungo le coste italiane. Con questo percorso guidato, attraverso la conoscenza delle caratteristiche di alcune specie, si punta a creare una sensibilizzazione informata in materia di tutela e conservazione della biodiversità.

Sulle tracce degli animali

Scuola primaria e secondaria
Avvistare gli animali che non vogliono farsi vedere non è facile, ma osservando con attenzione l’ambiente in cui vivono si possono trovare molti segni del loro passaggio: piume, peli, escrementi, uova, borre, impronte e tanto altro ancora. Seguendo le tracce, attraverso l’utilizzo di schede e di reperti, arriveremo a conoscere gli animali del parco, le loro abitudini e gli ambienti che frequentano. I bambini, con l’aiuto dei nostri educatori, potranno inoltre creare un calco in gesso dell’impronta di uno dei nostri animali. Questo sarà per loro un ricordo creativo ed educativo che potranno portarsi a casa.

ZooEDUCAZIONE a scuola

Lo Staff Didattico propone anche degli incontri di Educazione Ambientale da svolgersi a scuola (soprattutto scuola dell’infanzia e primaria) presso le classi in orario scolastico o extrascolastico (ad esempio durante il doposcuola). In questo modo i bambini potranno incontrare da vicino il Regno Animale attraverso esperienze pratiche che li faranno sentire protagonisti di un grande gioco che è il loro stesso apprendimento. Gli incontri saranno strutturati nel numero e nella durata con gli insegnanti in modo da venire incontro alle esigenze delle singole realtà.

Ogni giorno al parco

Un piccolo zoo per un grande animale

Un piccolo zoo per un grande animale


L’elefante asiatico è il secondo mammifero terrestre per grandezza. Mentre il più abbondante elefante africano è spesso sui media a causa delle uccisioni perpetrate dai bracconieri, poco o nulla si racconta circa lo status di conservazione dell’elefante asiatico nelle sue diverse sottospecie. La minaccia agli elefanti asiatici viene non tanto dal bracconaggio per l’avorio quanto per la deforestazione e la frammentazione degli ambienti forestali residuali, frutto dell’aumento della popolazione asiatica. In una sessione quotidiana di training, potrai incontrare lo staff del parco che ti fornirà alcune informazioni sulla biologia degli elefanti, la loro gestione negli zoo e sul loro status di conservazione in natura. Gli Elefanti: proboscidati recenti e i loro rapporti di parentela Scheda di approfondimento
Alla scoperta dei mammiferi marini

Alla scoperta dei mammiferi marini

La sessione educativa di training con i nostri pinnipedi dà modo ai nostri visitatori di conoscere più da vicino questi splendidi animali e capire, osservandoli direttamente, le tecniche utilizzate dai trainer del parco per comunicare con gli animali. Le caratteristiche morfologiche e le differenze che caratterizzano foche e otarie, la biologia, l’ecologia, l’areale di distribuzione e poi ancora la comunicazione tra animale e trainer e l’approccio veterinario sono solo alcuni degli argomenti affrontati per permettere ai visitatori di avvicinarsi al mondo di questi animali. Potrai osservarli tutti i giorni durante la sessione di training.
Feeding rinoceronte bianco

Feeding rinoceronte bianco

Il rinoceronte bianco del sud è tra gli animali più a rischio di estinzione. In natura se ne contano solo 1000 esemplari circa. Il suo “cugino” settentrionale, è prossimo all’estinzione: ne sono rimasti soltanto 5 esemplari in tutto il mondo. In una sessione quotidiana di feeding, potrai incontrare lo staff del parco che ti fornirà alcune informazioni sulla biologia dei rinoceronti, la loro gestione negli zoo e sul loro status di conservazione in natura.
Feeding Giraffa

Feeding Giraffa

La Giraffa è sicuramente uno dei simboli del continente africano. In natura è un animale timido, difficilmente avvicinabile, che passa gran parte del tempo a brucare le foglie sugli alti alberi della savana. Talora, per brucare l'erba bassa, assume curiose posizioni, allargando in modo esagerato le zampe anteriori. Le giraffe sono golose di foglie di acacia, di quercia e di carote: durante la sessione di feeding potrai dar loro da mangiare direttamente dalle tue mani e guardare negli occhi l’animale più alto al mondo! All’interno di questo momento didattico potrai inoltre conoscere da vicino la biologia, il comportamento e lo stato di conservazione in natura di questo elegante animale. Il nostro staff sarà lieto di rispondere a tutte le tue curiosità.