Cocincina è una razza gigante di pollo di origini asiatiche, famosa in tutto il mondo, che prende nome dall’omonima regione geografica dell’Asia.

Importata per la prima volta in Europa verso la metà del diciannovesimo secolo in fattezze molto diverse da quelle attuali, la razza conquistò immediatamente l’interesse di molti allevatori, compresa la Regina Vittoria. Gli avicoltori si impegnarono così tanto nella selezione della razza, che già alla fine dell’800 la Cocincina aveva assunto una fisionomia molto diversa da quella originale.

Si tratta di un pollo di mole grossa e pesante, caratterizzata dalle zampe abbondantemente ricoperte di penne e dal folto e morbido piumaggio, che conferisce al pollo un aspetto ancor più possente: questo è dovuto alla persistenza del piumino infantile, fatto comune a poche razze. Questo pollo è presente in molte varietà di colore, e ne è stata selezionata anche una varietà arricciata, molto rara. La Cocincina è una delle principali razze usate nella creazione di molte razze europee e americane nate tra fine 800 e 900, ed è una tipica razza ornamentale, allevata puramente per abbellire i giardini e per scopi sportivi (esposizioni avicole).