Il marà (Dolichotis, Desmarest, 1820), detto anche lepre di Patagonia, è un mammifero, la cui forma morfologica ricorda sia la cavia che la lepre (dove mostrano una similitudine anche comportamentale per via dei caratteristici salti e corse). Tuttavia la sua somiglianza alla lepre è un caso di convergenza evolutiva, ma non sono specie imparentate. Infatti il Dolichotis è un roditore, stretto parente delle cavie, mentre la lepre appartiene ai lagomorfi.

Vi sono due specie di marà: il marà della Patagonia, Dolichotis patagonum (più grande nelle dimensioni), e il marà del Chaco, Dolichotis salinicola. Le dimensioni variano da 75 a 45 cm di lunghezza, con 4 dita nelle zampe anteriori.

Nome Scientifico Dolichotis patagonum

Classe Mammiferi

Ordine Rodentia

Famiglia Caviidae

 

Distribuzione

Roditori diurni, diffusi nell’America del Sud, soprattutto in Argentina, dove l’allevamento delle pecore, l’introduzione della lepre con le sue malattie e la rapida diffusione hanno comportato una diminuzione delle due specie. Le femmine partoriscono da 2 ai 5 figli e durante i periodi di gestazione passano buona parte della giornata alla ricerca di cibo mentre i maschi se ne restano sui prati, all’erta per l’arrivo di eventuali predatori.