I  tacchini (genere Meleagris) sono gallinacei snelli, con zampe piuttosto lunghe ed ali e coda proporzionalmente corte.

Testa e parte superiore del collo appaiono bitorzolute, e dalla mandibola superiore del becco, breve robusto ed arcuato, pende nel maschio un’escrescenza carnosa ed erettile di forma conica quando contratta e flaccida e pendula negli altri casi.

A seconda dello stato di eccitazione le caruncole del collo e della testa assumono, sia nel maschio che nella femmina (in questa in misura attenuata) una colorazione che va dal rosso scarlatto al blu, al grigio. Le ali sono molto arrotondate con remiganti che nel corteggiamento sono portate a toccare il suolo.

La coda, composta di diciotto penne nel corteggiamento e nelle sfide viene alzata a raggiera in quella che si dice “la ruota”.

Nel maschio, una singolare particolarità del piumaggio è data dal fatto che alcune penne della parte anteriore del petto assumono l’aspetto e la consistenza di setole, a volte anche molto lunghe e sporgenti.

Diffusi in libertà nell’America settentrionale e centrale fino all’istmo di Panama, i tacchini presentano, quanto all’indole ed ai costumi, tratti generali assolutamente comuni.