Intervista post covid al nostro curatore Renato Bellucci