L’achatina fulica è una specie di lumaca di terra di grandi dimensioni che appartiene alla famiglia degli achatinidi. È anche conosciuta come la lumaca gigante africana.  Condivide il nome comune “lumaca gigante africana” con altre specie di lumache come Achatina achatina e Archachatina marginata.

Questa specie di lumaca è stata considerata una causa significativa di problemi di parassiti in tutto il mondo. A livello internazionale, è la specie di lumaca invasiva più frequente.

Al di fuori della sua gamma nativa, questa lumaca prospera in molti tipi di habitat in aree con climi miti. Si nutre voracemente ed è un vettore di agenti patogeni delle piante, causando gravi danni alle colture agricole e alle piante autoctone. È in concorrenza con i taxa di lumaca nativi, è un fastidioso parassita delle aree urbane e diffonde malattie umane. Questa lumaca è elencata come una delle 100 migliori specie invasive al mondo.

Distribuzione
La specie è originaria dell’Africa orientale, ma è stata ampiamente introdotta in altre parti del mondo attraverso il commercio di animali domestici, come risorsa alimentare e per introduzione accidentale.

Questa specie è stata trovata in Cina dal 1931 e il suo punto di distribuzione iniziale in Cina era Xiamen. La lumaca è stata stabilita anche sull’isola di Pratas, a Taiwan,  in tutta l’India, nel Pacifico, nelle isole dell’Oceano Indiano, nel sud-est asiatico e nelle Indie occidentali. La specie è stata fondata negli Stati Uniti nel 1936. Sono stati portati negli Stati Uniti tramite importazioni. Dovevano essere utilizzati per usi educativi e per essere animali domestici. Alcuni furono introdotti anche perché accidentalmente spediti con altri carichi.  L’eradicazione è attualmente in corso in Florida.

La specie è stata recentemente osservata in Bhutan (Gyelposhing, Mongar), dove è una specie invasiva. Ha iniziato ad attaccare campi agricoli e giardini fioriti. Si ritiene che lì i cani siano morti a causa del consumo della lumaca e dell’infezione del verme polmonare del ratto, Angiostrongylus cantonensis. [Citazione necessaria]

A partire dal 2010,  individui della specie sono stati trovati nell’umida Mesopotamia argentina subtropicale. Il National Agricultural Health Service ha stabilito un progetto in corso per rilevare, studiare e prevenire l’espansione di questo parassita.

Descrizione
La lumaca adulta è alta circa 7 cm (2,8 pollici) e lunga 20 cm (7,9 pollici) o più.

La conchiglia ha una forma conica, essendo alta circa il doppio della sua larghezza. Nell’avvolgimento del guscio si possono osservare direzioni in senso orario (destrale) o antiorario (sinistrale), sebbene il cono destro sia il più comune. La colorazione del guscio è molto variabile e dipende dalla dieta. Tipicamente, il marrone è il colore predominante e il guscio è a fasce.  Il guscio è particolarmente resistente e ha il più alto contenuto di metalli pesanti di qualsiasi specie di lumaca.

Habitat
La lumaca africana gigante è originaria dell’Africa orientale e può essere fatta risalire al Kenya e alla Tanzania. È una specie altamente invasiva e le colonie possono essere formate da un singolo individuo gravido. In molti luoghi, il rilascio in natura è illegale. Tuttavia, la specie si è affermata in alcuni climi temperati e il suo habitat ora include la maggior parte delle regioni dei tropici umidi, comprese molte isole del Pacifico, dell’Asia meridionale e orientale e dei Caraibi. La lumaca gigante può ora essere trovata in aree agricole, coste, foreste naturali, foreste piantate, zone ripariali, macchia e arbusti, aree urbane e zone umide.

Alimentazione
Nutrendosi di foglie di Crinum

La lumaca gigante africana è un erbivoro macrofitofago; mangia una vasta gamma di materiale vegetale, frutta e verdura, carta e cartone. A volte mangia sabbia, pietre molto piccole, ossa di carcasse e persino cemento come fonti di calcio per il suo guscio. In rari casi, le lumache si consumano a vicenda, uova di lumaca e altri piccoli animali deceduti come topi e uccelli.

In cattività, questa specie può essere nutrita con una vasta gamma di frutta e verdura, trito semplice non stagionato o uova sode. Dovrebbero anche essere sempre forniti di osso di seppia o gusci d’uovo, che sono comunemente usati come fonte di calcio, vitale per una crescita sana del guscio. Richiedono circa il 18,28% di proteine ​​grezze nella loro dieta per una crescita ottimale.

Ciclo vitale
Questa specie è un ermafrodita simultaneo; ogni individuo ha sia i testicoli che le ovaie ed è in grado di produrre sia sperma che ovuli. I casi di autofecondazione sono rari e si verificano solo in piccole popolazioni. Sebbene entrambe le lumache in una coppia di accoppiamento possano trasferire simultaneamente i gameti l’una all’altra (accoppiamento bilaterale), ciò dipende dalla differenza di dimensioni tra i partner. Lumache di dimensioni simili possono riprodursi in questo modo. Due lumache di dimensioni diverse si accoppiano unilateralmente (in un modo), con l’individuo più grande che agisce come una femmina, a causa dell’investimento in risorse comparativo associato ai diversi sessi. [Citazione necessaria]

Come altre lumache di terra, queste hanno un comportamento di accoppiamento intrigante, incluso accarezzare la testa e le parti anteriori l’una contro l’altra. Il corteggiamento può durare fino a mezz’ora e il trasferimento effettivo dei gameti può durare due ore. Lo sperma trasferito può essere conservato all’interno del corpo fino a due anni. Il numero di uova per covata è in media di circa 200. Una lumaca può deporre da cinque a sei covate all’anno con una capacità di schiusa intorno al 90%.

La taglia adulta viene raggiunta in circa sei mesi, dopodiché la crescita rallenta, ma non cessa fino alla morte. L’aspettativa di vita è comunemente da cinque a sei anni in cattività, ma le lumache possono vivere fino a 10 anni. Sono attivi di notte e trascorrono la giornata sepolti sottoterra.

Come specie invasiva
In molti luoghi, questa lumaca è un parassita dell’agricoltura e delle famiglie, con la capacità di trasmettere agenti patogeni sia umani che vegetali. Le misure preventive suggerite includono una quarantena rigorosa per prevenire l’introduzione e l’ulteriore diffusione. A questa lumaca è stata attribuita la massima importanza nella quarantena nazionale negli Stati Uniti. In passato, i funzionari della quarantena sono stati in grado di intercettare e sradicare con successo le invasioni incipienti negli Stati Uniti continentali.

Sono anche noti per danneggiare gli edifici mangiando stucco e materiali simili per il calcio.

In natura, questa specie ospita spesso il nematode parassita Angiostrongylus cantonensis, che può causare una meningite molto grave nell’uomo. I casi umani di questa meningite di solito derivano da una persona che ha mangiato la lumaca cruda o poco cotta, ma anche la manipolazione di lumache selvatiche vive di questa specie può infettare una persona con il nematode, causando così un’infezione pericolosa per la vita.

In alcune regioni, è stato fatto uno sforzo per promuovere l’uso della lumaca gigante africana come risorsa alimentare per ridurre le sue popolazioni. Tuttavia, promuovere un parassita in questo modo è una misura controversa, perché potrebbe incoraggiare l’ulteriore diffusione deliberata delle lumache.

Un tentativo particolarmente catastrofico di controllare biologicamente questa specie si è verificato nelle isole del Pacifico meridionale. Le colonie di A. fulica furono introdotte come riserva alimentare per l’esercito americano durante la seconda guerra mondiale e fuggirono. Una specie carnivora (Florida lumaca lupo rosato, Euglandina rosea) è stata successivamente introdotta dal governo degli Stati Uniti, nel tentativo di controllare A. fulica, ma la lumaca lupo rosato invece ha predato pesantemente le lumache Partula native, causando l’estinzione della maggior parte delle specie Partula entro un decennio.

Uso umano
Individuo tenuto come animale domestico

Queste lumache sono usate da alcuni praticanti di Candomblé per scopi religiosi in Brasile come offerta alla divinità Oxalá. Le lumache sostituiscono una specie strettamente imparentata, la lumaca gigante africana (Archachatina marginata) normalmente offerta in Nigeria. Le due specie condividono un nome comune (Ìgbín, noto anche come ibi o boi-de-oxalá in Brasile) e sono abbastanza simili in apparenza da soddisfare le autorità religiose.  Sono anche commestibili se cucinati correttamente. A Taiwan, questa specie è usata nel piatto di 炒 螺肉 (carne di lumaca fritta), una prelibatezza tra i tradizionali snack da bere. L. fulica costituisce anche la lumaca di terra predominante che si trova nei mercati cinesi e le specie africane più grandi hanno un potenziale come bestiame piccolo ed efficiente.

Le lumache sono anche diventate sempre più popolari come animali da compagnia in paesi tra cui Francia e Regno Unito, dove varie società hanno venduto l’animale sia come animale domestico che come aiuto educativo. L. fulica è una delle lumache più comuni vendute nel commercio di animali domestici.

L’eparinoide achariano solfato è isolato da questa specie.

logo dello zoo

Contrada Scalzino
66200 Rocca San Giovanni (Ch)
info@zooabruzzo.it
0872 618012 - 329 0664622

Iscriviti alla nostra mail per avere sconti
ed info personalizzati

Ho letto e accetto i termini e le condizioni. Vedi la Privacy Policy

ATTENZIONEPer disposizioni veterinarie i caninon possono entrare.